martedì 13 giugno 2017

Nell'imminenza dei quarant'anni - Mario Luzi


Buonasera cari lettori di Frasiandu,
Questa sera è una bella serata in cui immergere i nostri pensieri nella lettura...


Il pensiero m'insegue in questo borgo
cupo ove corre un vento d'altipiano
e il tuffo del rondone taglia il filo
sottile in lontananza dei monti.

Sono tra poco quarant'anni d'ansia,
d'uggia, d'ilarità improvvise, rapide
com'è rapida a marzo la ventata
che sparge luce e pioggia, son gli indugi,
lo strappo a mani tese dai miei cari,
dai miei luoghi, abitudini di anni
rotte a un tratto che devo ora comprendere.
L'albero di dolore scuote i rami...

Si sollevano gli anni alle mie spalle
a sciami. Non fu vano, è questa l'opera
che si compie ciascuno e tutti insieme
i vivi i morti, penetrare il mondo
opaco lungo vie chiare e cunicoli
fitti d'incontri effimeri e di perdite
o d'amore in amore o in uno solo
di padre in figlio fino a che sia limpido.

E detto questo posso incamminarmi
spedito tra l'eterna compresenza
del tutto nella vita nella morte,
sparire nella polvere o nel fuoco
se il fuoco oltre la fiamma dura ancora.


di
Mario Luzi.


Grazie sempre per la vostra attenzione,Staff Frasiandu.


venerdì 26 maggio 2017

Vola alta parola - Mario Luzi


Buon pomeriggio cari lettori di Frasiandu,
La scuola sta per giungere al termine,
alcuni si preparano agli esami e
 altri lavorano tutto il giorno.
Non si trova mai tempo per rilassarsi un po' ,
 ma tranquilli il week end e l'estate sono alle porte. 
Noi vi terremo sempre compagnia con emozionanti poesie e opere di famosi autori.
Vi auguriamo una splendida giornata e buona lettura.


Vola alta, parola, cresci in profondità,
tocca nadir e zinith della tua significazione,
giacché talvolta lo puoi 
sogno che la cosa esclami
nel buio della mente
però non separarti
da me, non arrivare,
ti prego, a quel celestiale appuntamento
da sola, senza il caldo di me
o almeno il mio ricordo sii
luce, non disabitata trasparenza...
La cosa e la sua anima? 
O la mia e la sua sofferenza?
Vola alta, parola.

di
 Mario Luzi.

Grazie sempre per la vostra attenzione,Staff Frasiandu.

giovedì 18 maggio 2017

Questa felicità - Mario Luzi


Buongiorno carissimi lettori di Frasiandu,
Oggi è una bellissima giornata di sole che ci mette
 tanto buon umore e felicità.
Questa opera del grande autore M. Luzi fa proprio al caso nostro.
Vi auguriamo di passare una felice giornata,buona lettura.



Questa felicità
Questa felicità promessa o data
m'è dolore, dolore senza causa
o la causa se esiste è questo brivido
che sommuove il molteplice nell'unico
come il liquido scosso nella sfera
di vetro che interpreta il fachiro.
Eppure dico: salva anche per oggi.
Torno torno le fanno guerra cose
e immagini su cui cala o si leva
o la notte o la neve
uniforme del ricordo.

di
Mario Luzi.



Grazie sempre per la vostra attenzione,Staff Frasiandu.

martedì 16 maggio 2017

Sulla riva - Mario Luzi


Buonasera cari lettori di Frasiandu,
Si avvicina la bella stagione, inizia a fare caldo, le giornate si allungano e non ci resta che goderci un po' di mare e relax magari leggendo un buon libro o una bella poesia.
Vi faremo sempre compagnia nelle vostre giornate.
Vi auguriamo una splendida serata, buona lettura. 




I pontili deserti scavalcano le ondate,

anche il lupo di mare si fa cupo.
Che fai? Aggiungo olio alla lucerna,
tengo desta la stanza in cui mi trovo
all'oscuro di te e dei tuoi cari.


La brigata dispersa si raccoglie,
si conta dopo queste mareggiate.
Tu dove sei? ti spero in qualche porto...
L'uomo del faro esce con la barca,
scruta, perlustra, va verso l'aperto.
Il tempo e il mare hanno di queste pause.

di
Mario Luzi.

Grazie sempre per la vostra attenzione,Staff Frasiandu.

giovedì 27 aprile 2017

Ada Negri - Madre operaia

Buonasera carissimi lettori di Frasiandu,
Siamo tornati più carichi che mai, scusateci per l'assenza e per il disagio.

Da oggi riprenderemo a trattare nuove poesie e nuovi autori.
Siamo vicini a una data importante per tutti noi, "1 Maggio festa del lavoro."
Il 1 Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, rivendichiamo i nostri diritti ogni giorno, ricordando sempre le persone che si sono combattute negli anni passati per un futuro migliore.

A tutti i lavoratori dedichiamo questa bella poesia augurandovi un felice weekend ricco di lettura e svago.



Nel lanificio, dove aspro clamore
cupamente la volta ampia percuote
e fra stridenti ruote
di mille donne stemprasi il vigore,
già da tre lustri ella affatica. Lesta
corre alla spola la sua man nervosa;
né l'alta e fragorosa
voce la scuote della gran tempesta
che le scoppia d'attorno. Ell'è si stanca
qualche volta - oh, si stanca
e affievolita!
ma la fronte patita
spiana e rialza con fermezza franca.
di
Ada Negri.

Grazie sempre per la vostra attenzione,Staff Frasiandu.